SCHIAVONEA

CONCORSO>MFF SHORT

Sinossi

Vincenzo è un giovane che vive in una piccola comunità marittima calabrese, Schiavonea, destinazione di alcuni sbarchi migratori. Ayana, invece, è una di questi migranti, temporaneamente bloccata in un mercato del pesce improvvisato centro d’accoglienza. Un giorno Vincenzo si reca al mercato suddetto per procurarsi del pesce fresco, ma l’incontro inaspettato con la ragazza segnerà la vita di entrambi.

Vincenzo is a young Calabrian man who lives in a little seaside town, Schiavonea, a receiving place for immigrants. On the other hand Ayana is one of this immigrants, just landed there, which found herself temporarily limited into a fish market turned up into a reception center. One day Vincenzo goes to this market to buy some fresh seafood, but the meeting with the girl will seal their fate.

DETTAGLI
Luogo: Cinema G.Guerrieri
Data: 2020-09-24
Durata: 15'

Biografia

Natalino Zangaro nasce il 28/12/1990 a Cariati, un paesino calabrese situato in provincia di Cosenza, e cresce a Corigliano Calabro, cittadina non distante dal suo paese natio. Matura la passione per il cinema nel 1997, anno di uscita del film colossal di James Cameron, Titanic, di cui ne rimase sbalordito. Grazie a questo, insieme alla collaborazione del fratellino, si spinse a rubare di nascosto la videocamera del padre per realizzare piccole e tenere scene, cercando di imitare alcuni miti del grande schermo come Al Pacino e De Niro. Non avendo la possibilità di studiare in un liceo artistico per questioni geografiche, si iscrisse e si diplomò all'Istituto Tecnico per Geometri "Falcone-Borsellino" nel quale ha la possibilità di praticare la recitazione e il teatro in attività extrascolastiche. Iniziò il percorso universitario nel 2011 presso l'Unical, alla facoltà di Statistica, ma decise di abbandonare gli studi anzitempo per dedicarsi interamente alla passione per il cinema. Si iscrisse nel 2015 alla Rome University of Fine Arts, conseguendo la laurea in Cinematografia nel 2019 con lode. Nel corso dei tre anni realizzò due cortometraggi: L'anniversario e Piano terra. Grazie a quest'ultimo ha avuto la possibilità di collaborare con Sandra Ceccarelli, vincitrice della Coppa Volpi a Venezia, e Daphne Scoccia, da giovane promessa divenuta ormai realtà del cinema nostrano.

Natalino Zangaro was born on 12/28/1990 in Cariati, a Calabrian village located in the province of Cosenza, and grew up in Corigliano Calabro, a town not far from his native town. The passion for cinema matures in 1997, the year of the release of the colossal film by James Cameron, Titanic, of which he was stunned. Thanks to this, together with his little brother's collaboration, he went so far as to steal his father's video camera to make small and tender scenes, trying to imitate some big-screen myths like Al Pacino and De Niro. Not having the opportunity to study in an art high school for geographical reasons, he enrolled and graduated from the Technical Institute for Surveyors "Falcone-Borsellino" in which he has the possibility to practice acting and theater in extracurricular activities. He began his university career in 2011 at Unical, at the Faculty of Statistics, but decided to leave his studies prematurely to devote himself entirely to his passion for cinema. He enrolled in 2015 at the Rome University of Fine Arts, earning a degree in Cinematography in 2019 with honors. Over the three years he made two short films: L'anniversario and Piano terra. Thanks to the latter, he had the opportunity to collaborate with Sandra Ceccarelli, winner of the Coppa Volpi in Venice, and Daphne Scoccia, a young promise who has now become a reality in Italian cinema.