MORS TU VITA MEA

CONCORSO>MFF LONG

Sinossi

E’ il 1917, dopo undici battaglie il Regio esercito d’Italia batte la ritirata da Caporetto. Alcuni soldati sono in fila per essere fucilati, tra questi c’è Angelo Paradiso, soldato di Matera impegnato a portare il telefono da campo. Angelo è impavido di fronte al plotone d’esecuzione e aspetta l’ordine che lo ucciderà. In quell’istante un attacco dei cannoni austriaci lo salva e lui riesce a fuggire. La quotidianità che circonda i cento e trentuno monumenti ai caduti della prima guerra mondiale lucani, si mescola al viaggio del soldato. Angelo è in fuga, tra le montagne innevate che circondano l’Isonzo, cerca un modo per allontanarsi dalla guerra. Deve ritornare alla sua amata Matera. Inizia il viaggio per la strada di casa. Segue il corso del fiume superando i pericoli e gli orrori del fronte e riesce ad arrivare al mare e poi ancora verso sud. Incontra strani personaggi e tutti impegnati a fare i conti con la guerra. Un soldato vestito dall’armatura Farina, un frate ubriaco, un cineasta di guerra francese, alcuni ragazzi scampati al massacro, una donna malata di spagnola e un attore di teatro in fuga lo aiuteranno a capire che il suo fato è già segnato. Stremato e indifeso arriva tra i sassi di Matera, Solo la modernità del 2018 è lì ad accoglierlo. La sua casa non esiste più, c’è un monumento al suo posto, un sacrario per commemorare i caduti della Grande Guerra. Sulla pietra anche il suo nome, ora è tutto chiaro per Angelo Paradiso. La sua anima è tornata a casa dopo un viaggio di cento anni. S’alza l’alba che travolge il monumento

It is 1917, after eleven battles, the royal army of Italy beats the retreat from Caporetto. Some soldiers are lined up to be shot, including Angelo Paradiso, a soldier from Matera engaged in carrying the field telephone. Angelo is fearless in front of the firing squad and awaits the order that will end up killing him. At that moment, an attack by the Austrian cannons saves him and Angelo manages to escape. The everyday life that surrounds the 131 Lucanian monuments in memory of the fallen during the First World War mixes with the soldier's journey. Angelo is on the run; among the snow - capped mountains surrounding the Isonzo river, he is looking for a way to escape from war. He must absolutely return to his beloved city, Matera

DETTAGLI
Luogo: Cinema G.Guerrieri
Data: 2020-09-24
Durata: 101'

Biografia

When Salvatore Metastasio was 15 years old, he moved to Rome to attend Rossellini’s CineTV School. After graduation, he started work as a contemporary art movie editor in Paris. He attended the Escuela Internacional de Cine y Televisiòn de Cuba, graduating in screenwriting. Together with the Naif Film Association, he started to produce and direct docu - fiction, short - movies and web series. He directed Cruel Tango, a thriller TV movie, then co - produced and directed his first film The Guardian of the Ice and Mors tua vita mea.