EVA

CONCORSO>MFF DOC

Sinossi

Eva è una ex torera italiana. Oggi vuole celebrare il ventesimo anniversario del suo debutto in pubblico toreando di nuovo un toro. Questa è la storia di una passione inarrestabile, di un amore senza fine, di un’ossesione artistica. Eva è scappata a diciassette anni da Firenze per andare in Spagna a inseguire un sogno: diventare una torera. Ha sacrificato tutto per questo senza mai voltarsi indietro. Sono vent’anni che vive in Andalusia, il suo nome d’arte è Eva Florencia, il nome da torera. Ma il sogno di Eva si è infranto a metà del suo percorso. I pregiudizi e gli ostacoli di un mondo maschile l’hanno spinta in un angolo nonostante la sua bravura. Eva però non ha mai smesso di sognare il toro che ogni torero vorrebbe affrontare: il toro della verità. Il toro da combattimento è un animale primitivo, è il simbolo di una dimensione legata al sacrificio e al rituale che nei secoli l’uomo ha istituito per affrontare il mistero della morte. Tra il toro e il torero c’è una linea immaginaria: la tangenza tra la vita e la morte. È la linea che Eva cerca costantemente di superare, e sa che solamente oltrepassandola può ritrovarsi. Questo film è il viaggio in uno spazio che richiede una partecipazione corporea in un’era digitale. È la ricerca del significato di umanità all’interno di un conflitto che si consuma nel binomio uomo-animale. L’esperienza di Eva nel mondo della tauromachia è l’occasione per entrare da una porta altra e femminile in un contenitore pieno di simboli. I tre atti del racconto corrispondono ai tre atti della corrida, così come i tre momenti della vita di Eva; la fuga, il sogno e la nuova sfida.

DETTAGLI
Luogo: Cinema G. Guerrieri
Data: 2020-09-25
Durata: 60'

Biografia

Elettra Pierantoni nasce a Roma nel 1987. Nel 2016 si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia in sceneggiatura, dopo aver frequentato la facoltà di Lettere e Filosofia. Lʼattrazione per la letteratura, la scrittura e il cinema trova la giusta direzione nellʼiscrizione al Centro Sperimentale di Cinematografia fondendo in un unico percorso di studi le tensioni artistiche. Uno dei suoi cortometraggi realizzati nei tre anni di scuola, Semiliberi, è stato selezionato a numerosi festival come il Toronto Film Festival, il Festival di Clermont-Ferrand, il Festival di Dresda e ha vinto il primo premio al Festival del Cinema Italiano di Madrid nel 2017. Elettra ha collaborato alla scrittura dei documentari; Noi siamo qui (2013), Sbarre (2014); alla scrittura dei cortometraggi Greta (2015) e Il suo ragazzo (2016), e alla web serie Genitori vs Figli (2016). Dopo un lavoro di ricerca di più di un anno in Spagna, Elettra debutta alla regia con il documentario Eva.