ARCHIVIO

Sezione DOCUMENTARI

EVA, Elettra Pierantoni

Regia: Elettra Pierantoni 

Cast: Eva Bianchini, Rafael Laza Lza, Antonio Vázquez Méndez

Anno: 2020

Paese: Italia

Durata: 60′

Produzione: Bibi Film TV, Rai Cinema

Eva è una ex torera italiana, in procinto di celebrare il ventesimo anniversario del suo debutto, sfidando di nuovo un toro. Scappata di casa a diciassette anni per andare in Spagna e realizzare la sua ambizione, Eva ha sacrificato se stessa, scontrandosi con un ambiente esclusivamente maschile, pieno di pregiudizi e ostacoli. Dopo anni di tentativi e l’accettazione della sua resa, Eva decide di tornare nell’arena per sfidare e sfidarsi: solo decidendo di attraversare la linea tra la vita e la morte nella corrida potrà finalmente ritrovare se stessa.

Elettra Pierantoni (1987) è una sceneggiatrice e regista italiana. Nel 2016 si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia in sceneggiatura, dopo aver frequentato la facoltà di Lettere e Filosofia. Semiliberi, uno dei suoi cortometraggi realizzati nei tre anni di scuola, è selezionato in numerosi festival internazionali, come il Toronto Film Festival e il Festival di Dresda, per vincere il primo premio al Festival del Cinema Italiano di Madrid nel 2017. Ha collaborato alla scrittura di documentari – Noi siamo qui (2013) e Sbarre (2014) – e cortometraggi – Greta (2015) e Il suo ragazzo (2016). Eva è il suo esordio alla regia.

 

HASTA QUE MUERA EL SOL, Claudia Carbone

Regia: Claudio Carbone 

Anno: 2019

Paese: Portogallo

Durata: 75′

Produzione: Garden Films

Adan e Byron, due indigeni di Terraba in Costa Rica, mostrano la vita quotidiana e la resistenza degli attuali popoli nativi americani, tra la riappropriazione della terra e la riscoperta di un’identità perduta. Il documentario segue la storia dei due amici, con strategie di resistenza diverse, legati da un sentimento di appartenenza alle loro radici e dal desiderio di riscattare una cultura ormai persa. Hasta que muera el sol mostra un territorio martoriato da incendi dolosi e costanti tagli della foresta per la creazione di pascoli intensivi, dove una delle maggiori rivendicazioni della comunità è riforestare per poter continuare a vivere nel proprio paesaggio ancestrale.

Claudio Carbone (1988) è un direttore della fotografia e regista italiano. Laureato in architettura, continua i suoi studi in ambito sociologico, concentrandosi sui processi di inclusione. Attualmente ha una borsa di ricerca di un anno a Lisbona nel DINAMIA, CET-IUL, dove studia i nuovo i processi di inclusione dei territori informali nell’area metropolitana di Lisbona. Nel 2015 scrive e dirige il documentario Cielito Rebelde “Voci dal Messico Resistente”, seguito da Rosso vivo e Another Lisbon Story, entrambi del 2017. Hasta que muera el sol è il suo ultimo documentario, di cui ha seguito anche la produzione.

 

HOWLING, Parsa Bozorgani

Regia: Parsa Bozorgani

Anno: 2019

Paese: Iran

Durata: 9′

Qualche anno fa, un video di cani randagi uccisi mediante iniezione di acido da parte di lavoratori comunali a Shiraz (Iran) è diventato virale. Nessuno si è preso la responsabilità dell’azione. L’assassino è stato intervistato in questo film. Howling, in una forma narrativa che mischia l’alterazione visiva con effetti d’animazione e il documentario, indaga la mente colpevole dell’intervistato, cercando di risalire alle intime motivazioni del suo gesto. 

Parsa Bozorgani (1996) è un regista iraniano. Dal 2010 la sua passione per l’animazione lo porta in un viaggio da autodidatta in varie tecniche di animazione e narrazione. Pratica l’animazione analogica e digitale da molti anni. Ha studiato regia alla Soreh Cinema University di Teheran. Nel frattempo, ha sperimentato vari media per esprimersi. Nel 2019 ha diretto e prodotto il suo primo cortometraggio sperimentale indipendente intitolato Howling.

 

IN PRIMA LINEA, Matteo Balsamo e Francesco Del Grosso

Regia: Matteo Balsamo, Francesco Del Grosso

Cast: Isabella Balena, Giorgio Bianchi, Ugo Lucio Borga,

Anno: 2020

Paese: Italia

Durata: 85′

Produzione: Giotto Produzioni, Merry-Go-Sound

La front line raccontata attraverso l’obiettivo di quattordici fotoreporter, che con i loro scatti hanno mostrato l’inferno, gli orrori, le sofferenze e le cicatrici indelebili della guerra. Le voci, le fotografie e i ricordi di uomini e donne diventano le tappe di un viaggio fisico ed emozionale tra passato e presente. Perché la prima linea non è solo dove si spara e cadono le bombe, ma ovunque si “combatte” quotidianamente per la sopravvivenza. 

Matteo Balsamo (1977) è un attore e regista italiano. Inizia il suo percorso recitando in spettacoli teatrali, docufilm, cortometraggi e pellicole per il grande schermo tra cui Cado dalle nubi di Gennaro Nunziante, Vallanzasca – Gli angeli del male di Michele Placido e Solo per il weekend di Gianfranco Gaioni. Successivamente si appassiona alla regia firmando spot, corti, videoclip e la web serie E -114, con la quale si aggiudica riconoscimenti in Italia e all’estero.

Francesco Del Grosso (1982) è un regista italiano. Dopo la laurea al DAMS inizia il suo percorso dirigendo spot, cortometraggi, serie tv e documentari, quest’ultimi selezionati in numerosi festival internazionali e vincitori di diversi premi, tra cui Stretti al vento, Negli occhi, 11 metri, Fuoco amico e Non voltarti indietro. Parallelamente al lavoro dietro la macchina da presa si occupa di critica cinematografica, collaborando con riviste e siti del settore.

 

PRATOMAGNO, Gianfranco Bonadies e Paolo Martino

Regia: Gianfranco Bonadies, Paolo Martino

Cast: Alberto Pasolini, Sulayman Banora

Anno: 2019

Paese: Italia

Durata: 29′

Produzione: MACMA con il sostegno di MiBACT e SIAE

Distribuzione: Berta Film, MACMA

In Pratomagno, montagna nel cuore dell’Italia, Alberto e Sulayman vivono un’amicizia speciale. Alberto è un bambino nato tra i pascoli di questa terra amena, Sulayman un giovane pastore arrivato per mare dal Gambia. Lontani dalla frenesia della valle, i due vivono in quiete e in simbiosi con la terra e con gli animali. Dopo molti anni, Alberto decide di tornare in Pratomagno, nei luoghi della sua infanzia. Non è rimasto nessuno, solo i suoi ricordi e una pioggia torrenziale, quasi eterna, dentro la quale ogni cosa sprofonda. E noi sprofonderemo o rinasceremo?

Gianfranco Bonadies è un illustratore e animatore freelance italiano. Ha lavorato per e con varie case di produzione e agenzie di comunicazione in Italia, Spagna, Brasile e Cina in progetti editoriali, musicali, cinematografici, per serie animate, televisione, videoclip, video mapping, documentari e pubblicità. Ha pubblicato come autore un album illustrato per ragazzi La cosa più probabile. 

Paolo Martino è un regista italiano. Ha studiato relazioni internazionali e ha vissuto per anni in Medio Oriente. In questi anni realizza i documentari Just about My Fingers – Storie di confini e impronte digitali (2011) e Terra di Transito (2014), proiettati in tutta Europa e oltre. Realizza decine di reportage tra cui Dal Caucaso a Beirut (2012), Doppio gioco a Melilla (2015), Il consiglio di Idomeni (2016), Il mormorìo (2016), scrive articoli, tiene workshop e compie viaggi.

 

SAMIRA’S DREAM, Nino Tropiano

Regia: Nino Tropiano

Anno: 2019

Paese: Irlanda

Durata: 86′

Produzione: MACMA con il sostegno di MiBACT e SIAE

Distribuzione: Berta Film, MACMA

Un racconto di formazione lungo sette anni quello di Samira, una giovane donna originaria di Nungwi, un villaggio di pescatori, situato nell’estremo lembo settentrionale dell’isola di Zanzibar, culla della cultura Swahili, a largo della Tanzania. La protagonista è consapevole che solo un duro lavoro su se stessi può portare al raggiungimento di un certo grado di libertà e felicità. Pur non contravvenendo ai precetti della tradizione, si sposta in città per realizzare il suo sogno: studiare per accedere all’università, nella speranza di trovare un impiego che le consenta di diventare una donna moderna, in grado di conciliare due istanze apparentemente opposte: famiglia ed indipendenza. 

Nino Tropiano è un regista e produttore italiano. Ha vissuto in Irlanda per molti anni, laureandosi in Cinema alla Scuola Nazionale di Cinema (IADT, 2000)) con una tesi sulcinema di K. Kieslowsly (Chance: instrument of knowledge in the cinema of Kieslowky). Sempre a Dublino , dopo aver varie esperienze teatrali, ha aperto la società di produzione Fall Films Ltd.