ARCHIVIO

IL CONCORSO MFF2020

Art work a cura di Silvio Giordano

La Giuria

Per le sezioni CORTOMETRAGGI e LUNGOMETRAGGI:

GIANCARLO FONTANA e GIUSEPPE STASI

Iniziano la carriera sul web realizzando alcuni cortometraggi satirici tra il 2010 e il 2011 come Inception Made in Italy e Il Processo Ruby. Realizzano video per i programmi televisivi Un due tre stella di Sabina Guzzanti (La7), NeriPoppins di Neri Marcorè (Rai3), e Gli Sgommati (SkyUno). Nel 2014 è uscito il loro primo lungometraggio, Amore oggi, prodotto da Sky Cinema. Il primo film ufficiale per il cinema è Metti la nonna in freezer del 2018, prodotto dalla Indigo Film. Nel 2019 dirigono Bentornato Presidente, sequel di Benvenuto Presidente! del 2013.

SARA RICCI

Dai 14 ai 21 anni studia danza, poi recitazione presso la scuola teatrale, “La scaletta”. Partecipa a diversi stage, tra cui quelli di Peter Brook e del Living Theatre. Tra i suoi lavori sul grande schermo: Al di là delle nuvole, diretto da Michelangelo Antonioni e Wim Wenders, Cosa c’entra con l’amore di Marco Speroni e Fratelli coltelli di Maurizio Ponzi. Presto la rivedremo al cinema in due film, Weekend di Riccardo Grandi e Vado e Vengo di Fabrizio Nardocci. 

ELISABETTA OLMI

Si specializza nella produzione cinematografica in qualità di organizzatore e produttore esecutivo per numerosi film con importanti registi italiani tra cui Paolo Virzì, Vincenzo Salemme, Laura Morante, Maria Sole Tognazzi, Jacques Rivette, Sergio Rubini, Alex Infascelli ed Ermanno Olmi; dopo una lunga esperienza sui set cinematografici diviene amministratore unico della società “Ipotesi Cinema”. Oltre alla produzione di tutti i docu- film di Olmi, produce lungometraggi di fiction tra cui: gli ultimi film di Ermanno Olmi Centochiodi, Il Villaggio di cartone e Torneranno i prati, il film d’esordio di Rocco Papaleo Basilicata coast to coast, Una questione privata di Paolo e Vittorio Taviani, e, di Fabrizio Cattani, Maternity Blues e Cronaca di una passione. Ha ricevuto candidature e premi ai David di Donatello e al Nastro d’argento, riceve come miglior produttore per Torneranno i prati il Ciak d’oro e il Premio Franco Cristaldi al Bif&st.

FABRIZIO CATTANI

Autore e regista del film lungometraggio Il rabdomante, uscito nel 2007 e vincitore di 20 premi in vari Festival Cinematografici. Nel 2011 è distribuito con Fandango il suo lungometraggio Maternity Blues, che è presentato nella sezione Controcampo Italiano alla 68 Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Nel 2014 realizza il documentario Comm’è bella ‘a muntagna stanotte, sulla lavorazione del film Torneranno i prati di Ermanno Olmi. Nel 2016 è autore e regista del film lungometraggio Cronaca di una passione, dedicato ai suicidi di coloro che non hanno retto alla crisi economica; il film è stato presentato in concorso ad Agosto 2017 al Festival del Cinema di Teheran, vincendo premi come Miglior Film, Miglior Regista e Miglior Attrice Protagonista. 

GIUSEPPE PALUMBO

Pubblica fumetti dal 1986 per riviste come “Frigidaire” e “Cyborg”. Dopo aver fatto parte dello staff di Martin Mystére della Sergio Bonelli Editore, dal 2000 è uno dei disegnatori di punta di Diabolik, edito da Astorina. Pubblica Tomka, il gitano di Guernica (2007), su testi di Massimo Carlotto, e Un sogno turco (2008), su testi di Giancarlo De Cataldo; entrambi sono editi da Rizzoli. Per Lavieri illustra, nel 2013, Uno si distrae al bivio – La crudele scalmana di Rocco Scotellaro e Prendere una lepre di Biagio Bagini; nel 2014, con Giulio Giordano ai disegni, pubblica I cruschi di Manzù. Nel 2017, apre la collanaAction30 Graphic Essays – Lavieri” con il volume Bazar elettrico – Bataille, Warburg & Benjamin at work. Chiude il 2017, con la pubblicazione del volume Ramarro- Guerre fredde, edizioni Comicon. Ha vinto numerosi premi in Italia. Sue opere sono apparse in francese, giapponese, greco, spagnolo, danese, tamil, bielorusso e turco.

MANUELA GIERI

Professore Associato di Storia e Teoria del Cinema all’Università degli Studi della Basilicata, è inoltre Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale Interclasse in Filologia Classica e Moderna nel Dipartimento di Scienze Umane. Dal 1989 al 2007, è Professore di Italianistica e di Cinema all’Università di Toronto. Tra le sue pubblicazioni vanno ricordate: Cinema. Dalle origini allo studio system (Carocci, 2009), Contemporary Italian Filmmaking: Strategies of Subversion. Pirandello, Fellini, Scola, and the Directors of the New Generation (University of Toronto Press, 1995), e La strada. Federico Fellini, Director (Rutgers, 1987). Vanta numerose pubblicazioni su riviste e in curatele sul cinema italiano, storia e teoria del cinema, Pirandello e la scrittura femminile. 

Per la sezione DOCUMENTARI:

ADELE DELL’ELARIO

Dopo le lauree presso l’Alma Mater Studiorium e il Conservatorio G.B. Martini di Bologna, si trasferisce a Roma dove si occupa di progetti di produzione e promozione cinematografica. Dal 2013 occupa il ruolo di responsabile dell’area eventi e festival presso il Nuovo Cinema Aquila, dove successivamente ne diventa direttrice generale. Nel 2017 fonda la società di produzione cinematografica “Occhi di Giove” e cura il progetto di formazione e produzione audiovisiva “Castello Errante”, la prima residenza internazionale del cinema, realizzata con il sostegno del Mibact, della Regione Lazio e del Programa Ibermedia, in collaborazione con tredici Paesi dell’America Latina. Dal 2020 è Vice Presidente di DOC/it – Associazione Nazionale Documentaristi Italiani.

GIULIA CAMPAGNA

Consulente allo sviluppo e responsabile gestione finanziamenti pubblici, per il cinema e la televisione, delegata di produzione e direttore di produzione, con una passione per i documentari. Ha collaborato con alcune tra le più prestigiose società di produzione italiane tra cui ZaLab Film Srl, Wildside Srl, Eurofilm Srl, World Video, Marvin Film, Nightswim Srl e Tangram Film. Da giugno 2019 a giugno 2020 è stata vice-presidente di Doc/it – Associazione Nazionale Documentaristi Italiani.

FRANCESCO CABRAS

Parallelamente alla laurea in psicologia, lavora da giornalista e fotografo free-lance per le maggiori testate italiane occupandosi di reportage, cinema e musica. Fonda la casa di produzione audiovisiva “Ganga” nel 1999 con Alberto Molinari e Francesco Struffi. Suoi sono i videoclip per Vasco Brondi, Al Di Meola, Orchestra di Piazza Vittorio, Caparezza, Max Gazzè, Sergio Cammariere, Nada, Giorgia e molti altri. Realizza numerosi documentari premiati in festival internazionali, tra questi The big question prodotto da Mel Gibson, The Akram tree con Akram Khan, e L’arsenale di Pippo su Pippo Delbono.

GIANNI CIGNA

Si diploma come direttore della fotografia sotto la direzione di Giuseppe Rotunno al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Nel 2001 vince la borsa di studio per il prestigioso “International Masterclass DOP” a Budapest, sotto la supervisione dei direttori della fotografia Vilmos Zsigmond e Laszo Kovacs.  Sempre attento all’evoluzione delle nuove tecnologie nel 2010 si specializza come direttore della fotografia 3D stereo. Gira nel 2011 il documentario The Sistine Chappel in 3D. Ha esperienze professionali internazionali lavorando in moltissimi paesi del mondo dove ha girato documentari, film e reportage di approfondimento culturale.